Cento anni del comune di Cattolica

Buon Compleanno, Palazzo Mancini: "Da cento anni la casa del nostro domani"

Da domani fino al 19 dicembre prossimo verranno realizzate numerose iniziative: un libro a tema, album fotografico, coinvolgimento delle scuole e ampio spazio sui social network. Ma la vera "chicca" sarà la speciale carta d'identità cattolichina

Cattolica – Fervono i preparativi a Palazzo Mancini per i 100 anni dall'avvio dell'edificazione della casa comunale: la macchina organizzativa è già partita, mettendo in cantiere varie iniziative ad hoc.
Dalla prossima settimana si avvierà ufficialmente la realizzazione di un progetto articolato portato avanti dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con Maurizio Castelvetro e Marco Livi, che culminerà il 19 dicembre prossimo. Main sponsor delle celebrazioni sarà la Banca Popolare Valconca, attenta e sensibile alle iniziative che riguardano la città di Cattolica.
Il mese di novembre sarà dedicato al coinvolgimento dei cittadini, in modo tale da renderli parte attiva delle celebrazioni per il centenario. Nel mese di dicembre verranno presentati alla collettività i risultati del lavoro impostato nel mese precedente e nella serata del 19 al Teatro della Regina si svolgeranno i festeggiamenti in onore di Palazzo Mancini.

Obiettivo del progetto è quello di celebrare i 100 anni in maniera fresca e comunicativa, anche in relazione alla diffusione dei nuovi media in questi ultimi anni, senza però rinunciare alla storicità e al rigore scientifico. Tre saranno i punti cardine della comunicazione: il primo è lo slogan "Anno Municipio 1914. Da cento anni la casa del nostro domani" che campeggerà su manifesti e altro materiale cartaceo distribuito in città e nelle filiali della Banca Popolare Valconca; un altro messaggio sarà legato all'hashtag #100DiQuestiAnni che sarà fortemente presente sui social network e altro elemento identificativo sarà rappresentato dal logo raffigurante la cifra 100 ottenuta con una rielaborazione dell'Occhio di Cubia, simbolo legato alla città di Cattolica.

Ma i veri protagonisti delle celebrazioni in onore del centenario del Municipio saranno i cittadini che verranno chiamati a raccolta per dare un importante contributo alla realizzazione dell'Album del Centenario che verrà posizionato all'ingresso del Municipio. Infatti i cittadini residenti a Cattolica tra il 1914 ad oggi sono invitati a partecipare mediante raccolta di fotografie personali scattate in città, in formato cartaceo o digitale, in collaborazione con il personale del Comune. Per lasciare un ricordo, ad ogni partecipante verrà rilasciato un oggetto speciale e personalizzato, realizzato per l'occasione e cioè la Carta di Identità Cattolichina. Le foto potranno essere consegnate in duplice maniera: per quanto riguarda il cartaceo questo potrà essere depositato presso l'Urp mentre il formato digitale potrà essere inviato mediante mail a 100diquestianni@cattolica.net.

Sempre la fotografia sarà protagonista di un'altra iniziativa legata al centenario, ovvero un concorso fotografico che sarà incentrato sul palazzo comunale. Prossimamente verrà pubblicato un bando per la partecipazione con tutti i dettagli: le 12 opere selezionate da una giuria di esperti verranno esposte a Palazzo Mancini nelle plance posizionate lungo la scalinata e successivamente verranno pubblicate all'interno del libro "Il Municipio oggi e ieri". Il volume sarà stampato in 1000 copie e conterrà una sintetica storia del Municipio, materiale storico d'archivio, fotografie del Municipio nel XX secolo, fotografie selezionate dal concorso fotografico e altro materiale proveniente dall'Album del Centenario.

Non mancherà, poi, il coinvolgimento delle scuole nel progetto: durante l'intero periodo delle celebrazioni verranno organizzate visite guidate all'interno di Palazzo Mancini, in modo tale da presentare la realtà della casa comunale ai giovanissimi cattolichini. Fungeranno da guide speciali l'Assessore Anna Sanchi, il Sindaco Cecchini e gli altri assessori.

E come ogni grande anniversario che si rispetti, verrà realizzata anche una serata di gala al Teatro della Regina, un luogo simbolo della città: il 19 dicembre, infatti, ci sarà la serata conclusiva del centenario con una serie di momenti importanti. A partire dalle ore 21 l'intera cittadinanza sarà invitata a prendere parte alla festa celebrativa che prevede una conferenza storica a cura di Castelvetro, l'esposizione e il commento delle foto raccolte, proiezione dell'Album del Centenario e a seguire il concerto della Swinger Big Band e del Coro Lirico della Regina.

"Il Municipio rappresenta il luogo fisico in cui la città maggiormente si rispecchia nel suo essere comunità: esso rappresenta "la casa dei cittadini" e questo da sempre, sia nel passato, ma anche nel futuro – sottolinea l'Assessore alla Cultura Anna Maria Sanchi – ed è per questo che abbiamo deciso di utilizzare come slogan 'da 100 anni la casa del nostro domani' che racchiude entrambe le dimensioni. Abbiamo ritenuto doveroso portare avanti un'iniziativa articolata che desse giusto lustro ad uno dei Municipi più belli d'Italia e la proposta pone un accento particolare sul rapporto con i cittadini, i veri padroni del Municipio. Vogliamo renderli i reali protagonisti delle celebrazioni, sia in termini di presenza all'interno dell'evento, sia in termini creativi, quindi cittadini non semplicemente spettatori ma anche produttori della festa del Comune. Non posso non ringraziare pubblicamente a nome di tutta l'Amministrazione la Banca Popolare Valconca, la cui sponsorizzazione permette la realizzazione di tutti gli eventi legati al centenario, mostrando anche in questa occasione una forte sensibilità nei confronti del territorio cattolichino".

"La Banca Popolare Valconca è sempre attenta alle istanze provenienti dalla città di Cattolica, in particolar modo a quelle legate ad eventi culturali che valorizzano l'identità del territorio – spiega Daniele Morganti, responsabile Affari e Filiali della Banca Popolare Valconca – pertanto abbiamo colto con entusiasmo la proposta avanzata dal Comune, consapevoli dell' importanza del Municipio per tutti gli abitanti della città di Cattolica e non solo".