Defibrillatore alla Società Calcio Amatori San Silvestro di Fermignano

Defibrillatore alla Società Calcio Amatori San Silvestro di Fermignano

La Banca Popolare Valconca dona un defibrillatore alla Società Calcio Amatori San Silvestro di Fermignano dimostrando grande sensibilità nei confronti dello sport e di chi lo pratica anche a livello amatoriale.

Da sinistra: il sindaco Giorgio Cancellieri e il direttore generale della Banca Popolare Valconca dott. Luigi Sartoni

Un'importantissima elargizione in una splendida giornata che la Società San Silvestro ha voluto organizzare con i propri iscritti e con le famiglie, con gli amici della Società "Gnano Bulls" e con le maggiori cariche sociali bancarie, il direttore generale Luigi Sartoni e il responsabile servizi affari e filiali, Daniele Morganti e, infine, le istituzioni civili, il primo cittadino Giorgio Cancellieri, e religiose, Don Pippo Tabarini, del centro metaurense. L'appuntamento si è tenuto presso gli impianti sportivi di San Silvestro, rione in continuo sviluppo, di Fermignano. La struttura, nel cuore della contrada, è un gioiellino che offre calcio e tennis ma è anche un centro di aggregamento per i residenti della frazione e per gli ospiti della struttura di accoglienza "Casa del Sole".

"Con estremo piacere – ha dichiarato il Direttore Generale della Banca Popolare Valconca Luigi Sartoni – vogliamo fare questo dono alla Società amatoriale San Silvestro Calcio che gestisce questo complesso sportivo. Vogliamo creare diverse sinergie per il sostegno in favore degli appassionati che fanno sport. La nostra azione rappresenta un modo per dare il nostro semplice contributo alla vita sociale della frazione San Silvestro e della città di Fermignano, stando vicino a quei punti operativi frequentati e che meritano attenzione e supporto per l'importante azione che mettono in atto. Avere un defibrillatore in un centro così importante può significare avere a disposizione una strumentazione in grado di salvare una vita umana anche se ci auguriamo che non ce ne sia mai necessità. Il nostro aiuto alle associazioni ed alle realtà della provincia che operano in ambito sportivo non verrà mai meno – conclude il direttore generale dell'istituto di credito – L'auspicio è che il defibrillatore non debba mai servire. Averlo a disposizione può rilevarsi vitale. La solidarietà e la beneficenza fanno parte della mission della Banca Popolare Valconca, l'unica banca autenticamente legata al territorio".

Il sindaco Cancellieri Giorgio ha dichiarato che "lo strumento è indispensabile e obbligatorio. Davvero un sentito ringraziamento alla Banca Popolare Valconca per questo gesto coscienzioso, per l'importante dono ricevuto. Ora possiamo disporre di uno strumento che ci permette, non solo di essere allineati alle disposizioni di legge, ma anche di aumentare il livello di sicurezza nel nostro centro sportivo". "Un regalo di ‘cuore' quello che la Banca Popolare Valconca ci ha fatto – ha sostenuto il dirigente del San Silvestro Luigi Paoloni – L'Istituto, grazie anche alle sollecitazioni del loro dipendente e nostro giocatore Matteo Bindelli, si è posto al servizio dell'intera comunità per la quale opera. Ha dimostrato, se ce n'era bisogno, che essere presenti sul territorio vuol dire favorirne non solo la crescita economica, ma anche quella sportiva, culturale e sociale".