Consegna Defibrillatore al Centro Sociale Nautilus di Riccione

Consegna defibrillatore al Centro Sociale Nautilus di Riccione

Cerimonia di consegna del Defibrillatore automatico al Centro Sociale Nautilus di Riccione. L'iniziativa è stata condotta con il contributo dei centri insieme alla Provincia e alla Banca Popolare Valconca.

Locandina evento

Si è svolta Venerdì 13 nelle sale del Centro Sociale Nautilus di Riccione in Viale Lazio, la cerimonia di consegna del Defibrillatore automatico con la gradita presenza dell'Assessore riccionese Federica Torcolacci e Daniele Morganti della Direzione della Banca Popolare Valconca.

A ricevere il prezioso strumento salvavita il Presidente del locale Centro Franco Baratti che ha espresso la sua gratitudine e l'auspicio di non doverlo mai accendere e che comunque alcuni nonni, soci del Nautilus, si adopereranno per conseguire l'abilitazione all'uso attraverso il corso BLSD, obbilgatorio per l'utilizzo.

Prima della cerimonia, alla presenza anche dei direttori delle filiali riccionesi della Banca Popolare Valconca dott. Paolo Del Bello e dott. Giuseppe Biaggi, c'era un altro nonno, passato alle cronache non solo per la collezione di cartoline presentate nel libro "La mia Riccione", il neo attore Tino Maestri in compagnia della nipotina Asia è stato ancora una volta spettatore del filmato in cui lui stesso racconta la Città delle Vele, alla propria nipotina.

La frase che conclude il cortometraggio, presente anche in internet, non ha risparmiato qualche lacrima di commozione a qualche ospite degli oltre 80 intervenuti. Un modo diverso di essere nonni e trasmettere informazioni ed aneddoti ai più giovani anche con la scusa di vecchie cartoline di Riccione. La musica de "I Ritmo" e del fisarmonicista Scalbi hanno reso l'atmosfera di un pomeriggio di dicembre in un pomeriggio spensierato e divertente, regalando a questi "ragazzotti di ieri" una nuova giornata da vivere in condivisione e ricordando qualche trascorso degli anni passati.

L'appuntamento non finisce qui, ha detto Daniele Morganti della Banca Popolare Valconca e ci si aspetta che adesso Riccione continui in questa serie di appuntamenti La mia Riccione da tutto esaurito, per continuare a supportare la città con lo spirito che le banche territoriali hanno nel loro seno e il sorriso del coordinatore anche di questo evento, Gabriele Maestri, ha lasciato trapelare che qualcosa si sta organizzando per la vera giornata del Cuore: San Valentino.

A tutti i presenti sono stati consegnati dei gadget ricordo, omaggio della Banca Popolare Valconca.