Gubbio

Gubbio 5 ottobre 2013

L'entusiasmo non ha età!... e non è un modo di dire! Puntuali nonostante la previsione del ciclone Penelope i nostri affezionati clienti si sono presentati per partecipare all'annuale gita organizzata dalla Banca Popolare Valconca (la tradizionale Gita del conto Mongolfiera).

E così, sabato 05 ottobre, in 175 abbiamo invaso le terre eugubine muniti di ombrello e sorriso , alla volta di una giornata alla scoperta della storica città di Gubbio.

Con aria titubante e 4 pullman siamo partiti alla volta di Gubbio, ed anche il cielo si è dovuto arrendere alla nostra voglia di svago concedendoci una mattinata di tregua.

Per non lasciare nulla al caso, abbiamo iniziato la nostra visita sul versante del Sacro (una raccomandazione di prima mattina non fa mai male) rendendo omaggio alla Chiesa di San Francesco ed alla Chiesa di San Giovanni; in quest'ultima le nostre signore hanno carpito i segreti di colorati bouquet di nozze che stavano ornando la chiesa per un matrimonio, mentre i mariti uscivano in fretta...

Salite le vie del centro (resistendo alla tentazione di fare acquisti in ogni negozio, e con un po' di fiatone) si è aperto davanti a noi lo splendido panorama delle colline umbre che solo Piazza Grande puo' regalare.

E come non approfittarne: foto di gruppo.

Il palazzo dei Consoli, che svetta nella Piazza, ci ha svelato i suoi tesori e ricordato che lunga e nobile tradizione vanta il nostro Paese e fatto venire anche un po' fame.
Pochi metri... e tutti al ristorante.

Belle tavolate di sorrisi, chiacchere e amici ritrovati, un bicchiere di vino per ogni tipo di brindisi e vola via anche il tempo del pranzo.

Ma non siamo ancora stanchi: ci attende il Monte Ingino e la Basilica di Sant'Eusebio.

Come bravi scolaretti tutti ad ascoltare il racconto coinvolgente del Parroco che illustra la storia di Sant'Eusebio e la tradizionale corsa dei Ceri (e ripensando al fiatone... questa corsa è davvero strabiliante) Un po' di shopping per portare a casa un ricordo della giornata e, quando il sole inizia a calare, siamo pronti per il rientro.

Salutiamo la terra Umbra e fra un cioccolatino e una caramellina riprendiamo la via, cantando tutti Romagna Mia.

Cosa aggiungere ancora... un grazie di cuore a tutti i partecipanti.

Grazie di avere condiviso con noi questa giornata e grazie per tutti i bei momenti che ci avete regalato.

Al prossimo anno!!!