PIETRE E TERRE MALATESTIANE

PIETRE E TERRE MALATESTIANE

Corrado Fanti
Copyright ©2007 by Banca Popolare Valconca

Corrado Fanti (Bologna). Autore e studioso della fotografia come espressione artistica, linguaggio e comunicazione, alterna quest'attività con l'insegnamento della filosofia di cui è titolare di cattedra. "Le sue immagini, con la loro limpida geometria riescono a raggiungere il distacco di una sorta di reinventata École du regard e persino, a tratti, certe durezze alienate dello stile di Antonioni ... paiono cavate da una «nostalgia» di Tarkovskij" ... per poter registrare il circostante con l'occhio, volta a volta, dell'urbanista, del filologo,del sociologo, dell'antropologo ... " R. Renzi

"Fanti è fotografo che si afferma dove l'immagine, condotta a perfezione con un ethos esemplare, si arresta e ha inizio il suo coperto significato ... quell'occhio insomma una volta di più "agente fedelissimo" dell'intelligenza, come voleva Giacomo Leopardi, che ha guidato l'attenzione del fotografo verso l'umanità ... della sua innegabile cultura tecnica e umanistica ... quest'ultima, di inflessione filosofica e storica e dunque attenta a riconoscere e a segnare in immagine i valori civili ed etici del percorso del tempo ... l'espressione, la ricerca della forma, l'incisione stessa degli orditi identificati, narrati e infine giudicati nella severa organizzazione del suo stile, appartengono tutte ad un pensiero forte. Ad una volontà di stile che è tutt'insieme accensione di contenuti e ricerca di strutture formali dove il pensiero possa rivelarsi. Conosco bene, da decenni, la sua fermezza che è insieme stile e comportamento, tecnica e laboratorio critico, coscienza di storia e insegnamento dell'esperienza. La qualità dell'opera di Corrado Fanti appartiene da anni ai momenti alti del lavoro fotografico italiano." A. Emiliani

La produzione d'immagini e la direzione artistica si sono costantemente confrontati cori la ricerca e la riflessione attraverso contributi teorici e didattici, in qualità di relatore e docente in convegni e cor­si anche universitari - come professore a contratto - in più di quaranta stages e interventi. Dell'autore si contano più di sessanta fra saggi e volumi foto­grafici ed altrettante esposizioni fra personali e col­lettive, lavori per i quali ha ottenuto riconoscimenti a livello europeo. È presente con altri autori in più di settanta pubblicazioni ed è citato, fra l'altro, nella Storia d'Italia Annali 20 L'Immagine Fotografica 1945-2000, Einaudi, 2004.