ATANASIO DA CORIANO

ATANASIO DA CORIANO

Pier Giorgio Pasini
Copyright ©2008 by Banca Popolare Valconca

Questo volume si occupa di un personaggio fino ad ora pressochè sconosciuto, ma che fa parte della nostra storia: di un frate pittore Minore Osservante, che in religione ebbe il nome di fra Atanasio e che è nato a Coriano dalla famiglia Favini.

Visse dal 1749 al 1843 e lavorò in un periodo incredibilmente pieno di rivolgimenti politici e culturali: la Rivoluzione francese, Napoleone, i primi moti risorgimentali.

Fra Atanasio attraversò questo tempestoso scorcio di storia con umiltà, obbedienza, e assoluta fedeltà alla Regola. Ecco ciò che salta agli occhi leggendo questo volume: egli accettò tanto le prescrizioni delle autorità civili, che arrivarono fino alla soppressione degli ordini religiosi, quanto gli ordini dei superiori francescani, i quali, conoscendo le sue grandi capacità, lo inviarono in diverse città d'Italia (da Parma a Bologna a Roma a Macerata ad Ascoli Piceno) per dipingere, riparare chiese, restaurare quadri danneggiati dall' incuria o dalle truppe francesi.

Accettò con umiltà tutto quanto, anzi con letizia e buona disposizione d'animo, vivendo fino in fondo l'ideale francescano della povertà, e con la coscienza chiara di svolgere un compito: con la sua arte poteva istruire, educare, confortare e rinfrancare la fede del popolo.

Fra Atanasio ritenne di essere un umile strumento nelle mani di Dio, mettendo a disposizione la propria inclinazione e le proprie grandi capacità pittoriche: e fu un buon artista di dipinti sacri, fedele alla tradizione seicentesca, ma anche attento ai movimenti artistici del suo tempo. Ci ha lasciato numerosi capolavori, fino ad oggi sconosciuti o sottostimati, illustrati per la prima volta in questa monografia, dovuta al noto storico dell'arte Pier Giorgio Pasini, che da anni si occupa dell' argomento.